InMalta Live

Rubrica di viaggio a cura di InMalta

Sei arrivato per caso in questo "angolo" del sito InMalta? Sono sicura che continuerai a seguirmi giorno dopo giorno. Durante i prossimi mesi ti racconterò la mia esperienza di studentessa! Se apprezzi ciò che scrivo, aiutami a far crescere la popolarità di questo blog, condividendo i post con i tuoi amici!

Benvenuti nel paese dei balocchi

Mi è venuta un'idea. Vorrei creare una nuova rubrica: "Il paese dei balocchi". Eh si, perchè più conosco Malta e più mi accorgo che è il posto ideale per qualcuno o per qualcosa.

16/05/2019

Hai presente quando vuoi uscire da casa perchè vuoi uscire da casa? E non c'è una ragione! Ecco, oggi per me è così. Sono tornata a Mdina, stavolta di giorno e sto passeggiando tra le viuzze. Mi è venuta un'idea. Vorrei creare una nuova rubrica: "Il paese dei balocchi". Eh si, perchè più cono...

Continua a leggere

Valletta Green Festival: un’infiorata che lancia un forte messaggio ecologico

Sabato 11 e domenica 12 maggio si è tenuto il Valletta Green Festival, un inno alla bellezza della natura che in questa stagione si mostra in tutto il suo splendore.

Per l’occasione Piazza San Giorgio si è trasformata nella tavolozza di un pittore: migliaia di piante e fiori sono stati imballati assieme per creare un tappeto dai variopinti motivi geometrici: rosa, fucsia, gialli, arancioni, bianchi, viola, lavanda e lilla. In alcuni punti dell’infiorata lo spettacolo era volutamente rovinato dalla presenza di bottiglie di plastica a simboleggiare l’inquinamento e i suoi devastanti effetti sulla natura.

15/05/2019

Partecipando a questo festival ho scoperto alcuni dettagli inquietanti di cui non ero a conoscenza: l’isola di plastica situata nel Pacifico, conosciuta come The Great Pacific Garbage Patch, è grande attualmente tre volte più della Francia. Per chi non lo sapesse, si tratta di un accumulo di rif...

Continua a leggere

Mdina, antica capitale maltese e location di Game of Thrones

Conosciuta per molti anni col nome di Melita, vanta una storia millenaria.

14/05/2019

I primi insediamenti in questa città risalgono al IV millennio a.C. Successivamente, intorno al 1000 a.C., i Fenici compresero l’importanza strategica di Melita, situata nel punto più alto dell’isola, e decisero di fortificarla. In seguito, Malta divenne municipio di Roma, assoggettandovisi e...

Continua a leggere

La Rotunda, maestosa chiesa di Mosta

La città di Mosta è uno dei principali luoghi d’interesse maltesi, la cui fama è legata alla Rotunda, monumentale chiesa eretta nel centro cittadino.

Progettata dall’architetto Giorgio Grognet de Vassè, essa andò a sostituire la cappella precedente risalente al Medioevo. Alla sua costruzione contribuì il lavoro gratuito della popolazione di Mosta. La prima pietra fu affissa il 30 maggio 1833 e la chiesa fu consacrata ufficialmente nel 1871.

13/05/2019

Configurandosi come la terza cupola più grande d’Europa dopo quelle di Roma e Londra, la volta esterna della Rotunda appare schiacciata, simile alla cupola di una moschea, ragion per cui si ritiene che in passato non fosse molto apprezzata dalle autorità ecclesiastiche. Nel corso della Seconda ...

Continua a leggere

Sliema, una delle città più turistiche di Malta

Sliema è situata sulla costa nordorientale di Malta

Il nome di questa città deriva dal maltese “sliem”, in italiano “pace”, termine che compare anche nella preghiera “Ave Maria”, in maltese “Sliem Għalik Marija”. In passato l’influenza della Madonna era molto forte a Sliema, tant’è che i pescatori erano soliti rivolgerle un saluto quando entravano e uscivano dal porto; l’eco di questo influsso si fa sentire ancora oggi: nella città è presente una chiesa dedicata alla Vergine Maria, a cui i maltesi si rivolgono con l’appellativo Stella Maris, Stella del Mare, che indica la protezione offerta dalla Madonna ai viaggiatori o a coloro i quali cercano il proprio sostentamento in mare.

10/05/2019

Negli anni Ottanta Sliema divenne un lussuoso resort estivo, per poi trasformarsi in un centro urbano poco dopo. Inizialmente i cittadini benestanti costruirono le loro ville sulla costa, lontano dalla zona meno signorile in cui vivevano i pescatori, dopodiché arrivarono i turisti e le case di Slie...

Continua a leggere

Paceville, il quartiere che non dorme mai

Con i suoi discopub, nightclub, bar e ristoranti il distretto di Paceville, situato a Ovest di St. Julian’s, rappresenta il cuore della movida maltese.

Le discoteche, quasi tutte con ingresso gratuito, si trovano a pochi metri di distanza l’una dall’altra, il che permette di poter entrare e uscire quando si vuole, cambiando anche locale più di una volta. Chiaramente questo sistema attira masse di turisti in ogni periodo dell’anno, soprattutto d’estate, perciò non aspettatevi spazi ampi e areati; lo scenario è molto più simile a quello della metro di Roma all’ora di punta, con persone in condizioni psicofisiche decisamente più instabili. Se a un certo punto della serata avete bisogno di recarvi all’esterno per fare una telefonata o semplicemente prendere una boccata d’aria, rientrare sarà un’impresa non da poco.

09/05/2019

Sostanzialmente Paceville non prevede vie di mezzo: per chi ama il caos è il paese dei balocchi; per coloro i quali non sopportano la ressa è assolutamente claustrofobico. Frequentandolo mi sono resa conto che è molto apprezzato dai turisti, motivo per cui, forse, piace poco ai maltesi, che infa...

Continua a leggere