Opening Week Valletta2018

La settimana di apertura di Valletta 2018 è ufficialmente iniziata e noi siamo andati a dare un'occhiata...

16/01/2018

Abbiamo fatto una lunga passeggiata per Valletta, in occasione della sua nomina a “Capitale europea della Cultura 2018”. Davanti ai nostri occhi è apparsa una citta in fermento, bella ed euforica, che ha sfoggiato l'abito migliore, quello delle feste. Il 2018 segna la consacrazione dell'isola del Mediterraneo come centro culturale europeo.

Malta, infatti, ha dimostrato un enorme coraggio preservando lo straordinario patrimonio lasciato in eredità dei Cavalieri, ma accogliendo al tempo stesso contaminazioni completamente nuove e moderne. Ecco come, accanto ai palazzi storici e alle chiese, possa esistere un ascensore panoramico in vetro e ferro, il Barakka Lift, che collega la zona del Grand Harbour alla sovrastante città fortificata.

Del resto, passeggiando per le vie della capitale, si respira un'atmosfera dal sapore squisitamente europeo, pur trovandosi in un'isola nel cuore del Mediterraneo che non conosce inverno. Il centro pedonale della città è brulicante di turisti da ogni parte del mondo e di artisti di strada e acrobati, giunti per la celebrazione della settimana di apertura di Valletta 2018. Il cielo è di un azzurro accecante e fa da contrasto al giallo ocra degli edifici e al rosso acceso dei bow window, tradizionali balconi chiusi dai quali le dame potevano scrutare in strada senza mostrarsi troppo.

L'obiettivo della manifestazione, come ha affermato Jason Micallef, Presidente della Valletta 2018 Foundation, è attirare il più grande numero di persone insieme per creare connessioni significative ed esperienze, il tutto attraverso l'arte o qualsiasi altra espressione culturale. In un mondo sempre più tormentato da divisioni e pregiudizi, rafforzati da nuovi muri e confini, urge il ritorno alla cultura per incoraggiare un sentimento di unione, condivisione e abbattimento di qualsiasi barriera.

Anche il direttore artistico, Mario Philip Azzopardi, sottolinea il carattere e l'intento egualitario della manifestazione: "La cultura ci ricorda che siamo tutti uguali, che abbiamo gli stessi desideri, gli stessi sogni e le stesse paure. Nel 2018 celebriamo l´inizio di un cammino che ci porterà esattamente dove vogliamo andare. Il più prezioso dei cammini avverrà attraverso una nazione dal cuore buono. La strada da percorrere è quella della CULTURA".

Tre sono le tematiche attorno alle quali si sviluppa “Valletta 2018”: island stories, ovvero tutto il bagaglio di tradizioni e usi delle comunità presenti a Malta; future baroque, che rappresenta il dialogo tra le due facce dell’isola, da una parte quella barocca e della tradizione, dall’altra quella più moderna nelle mani delle nuove generazioni; voyages, cioè la celebrazione del viaggio, inteso sia come cammino della vita, sia come scambio di prospettive, idee e culture differenti.

Valletta 2018 con InMalta

È previsto un calendario ricco di eventi per tutto il 2018, che comprende festival, concerti, performances musicali e teatrali: un motivo in più per scegliere Malta come meta per il proprio soggiorno linguistico. L'isola vanta un alto numero di scuole di inglese e noi di InMalta forniamo un servizio di consulenza gratuita per consigliarvi quella che fa più al caso vostro. La cosa certa è che potrete vivere un´esperienza indimenticabile nell´isola più viva di tutto il Mediterraneo.

Malta ha guadagnato fama di essere il posto ideale per i giovanissimi, è vero, ma sempre più adulti la scelgono come destinazione per imparare l´inglese. Questo perché l´isola, oltre alla fervida vita notturna, vanta un patrimonio storico e artistico eccezionale e può, quindi, soddisfare gli interessi di adulti e appassionati. Oltre a quelli di chi non riesce a fare a meno del sole tutto l´anno e di una passeggiata in riva al mare.

Se vuoi conoscerci meglio o scoprire i nostri servizi Clicca qui...

 

 




Contattaci ora! Possiamo fare per te molto più di quello che puoi leggere!